lunedì 4 febbraio 2013

Voi lo avete mai fatto? Dai, dite!

Popolo di presumibilmente blogger, volevo chiedervi una cosa.

Preambolo: giorni fa mi son comportata male con una persona che non era il caso, ma insomma mi trovavo a un bivio che prevedeva due opzioni.

1 - uscire, bere come lavandini, fare la solita serata che anche se ci si vede una volta ogni due mesi fidatevi che durando sei ore diventa monotona pure quella, far finta di nulla e uscirne guasta, frustrata e molesta

2 - uscire, parlare. Spiegare una serie di perché che avrebbero chiarito una serie di incomprensioni, niente di grave ma fatto necessario al mio equilibrio psicofisico.

Io ovviamente ho scelto l'opzione 3: sticazzi del bivio e via su strada sterrata.
Sono del tutto impazzita, mi sono guastata terribilmente per una sciocchezza (sì Mela, avevi ragione) e ho mandato a monte tutto. Perché me la facevo sotto.

E ne sono stata anche contenta, perché ho passato una bella serata con i miei amici, ho bevuto meno di quanto avrei fatto ci fosse stato anche quello là ed ero rilassata.

Ma mi dispiaceva essere di nuovo strippata, che 'sto qua poveretto mi ha risposto (allo strippomessaggio) "non ho capito niente ma ti voglio bene lo stesso" e ho anche riso.

Volevo comunque spiegarmi e togliere i sospesi, allora ho cercato parole senza trovarle, ho tirato fuori una mail scritta tempo fa che però non mi andava più bene, poi ho pensato di nuovo "sticazzi" e gli ho mandato una roba già scritta.

Una di quelle cose già scritte che mai pensavo uno degli interessati avrebbe mai letto.
Non lo avevo mai fatto.

Voi lo avete mai fatto?

Intendo far leggere a qualcuno qualcosa di scritto pensando che non lo avrebbe mai letto.


Com'è andata?
Dai su siate interattivi che non posso andare al bar a molestare passanti che ho poco tempo oggi!

17 commenti:

  1. Boh, Tazza. Io sono in fase ruminante, rileggo vecchie chat e mi dico "apperò, Cri, qui hai proprio usato la clava!" ma me lo dico con soddisfazione. Dunque, se tu hai fatto una cosa mai fatta prima, pure io, e siamo di nuovo diametralmente opposte.
    Ti posso solo dire che io parlo sempre e scrivo tantissimo, cerco di spiegare etcetc, e che le cose si mettono secondo due opzioni:
    a) ne vale la pena, e allora spiegarsi e togliere i sospesi serve.
    b) la merda più la rimescoli più puzza, e allora spiegarsi non serve a un cazzo se non a perdere tempo e incasinarsi peggio di malessere et alia.
    In quale opzione sei lo sai solo tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mh, non mi ero spiegata e ho editato il post: mi riferivo a far leggere a qualcuno una cosa scritta che lo riguarda ma scritta senza pensare avrebbe mai potuto vederla

      Elimina
    2. Aaaaaah, ora ho capito! Ma certo che l'ho fatto! (Figurete! E mica una volta sola!!! :D )

      Elimina
    3. Ed eri certa che non avrebbero letto quando hai scritto? Io non lo avevo mai fatto

      Elimina
    4. Sìssì! Mi è venuto un ricordo precisissimo: una letteraccia che ho scritto al mio casumano in cui parlavo di Diciassettenne. Quando Diciassettenne per ventura è capitata una notte a casa mia le ho messo in mano le chiavi del mio cuore, del mio pc e del mio account, e le ho detto "leggi tutto, e sappi che etcetcetc e che ti chiedo scusa". E' andata bene, mi pare, visto che lei mi parla ancora e fa ottimi risotti a casa mia, quando capita a Roma... :D

      Elimina
    5. E lei veramente ha letto tutto?
      Tutto in una volta?
      Sapendo quanto scrivi, temo che io sarei ancora lì.

      Elimina
  2. Ieri ero all'Olimpico per Italia-Francia. Ergo ho ancora il fomento addosso.
    Però devo dirti in sincerità, che per quanto possibile se un qualcosa funziona non vedo perchè non debba riciclarla. Massimo rendimenti, minimo sforzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito un tubo ma son d'un contento che l'Italia abbia inculato la Francia (anche la femminile) che sticazzi delle paranoie

      Elimina
  3. Uhm. Sì, ed è andata bene, perché a me piaceva questa persona ed è finita che ci siamo messi insieme. Ma si parla di eoooooni fa :)

    RispondiElimina
  4. No, ma io non conto. Non scrivo mai nulla su nessuno.

    RispondiElimina
  5. Tazzina, non mi ricordo proprio, ho mal di testa. Ho letto la tua mail e ti rispondo non appena recupero la lucidità mentale per spiegarmi in modo comprensibile.

    RispondiElimina
  6. Sì, ma lui non se ne è accorto. è un esemplare particolarmente ottuso, certe volte.

    RispondiElimina