lunedì 25 luglio 2011

Caro Vittorio, spero che tu intenda scomparire in tempi ragionevoli.

Diocaro Feltri di merda, io spero che venga il giorno in cui qualcuno deciderà di sprecare un po' del proprio tempo per chiuderti la bocca a piombo e noi saremo lì a osservare se avrai tratto sufficienti insegnamenti dalle scimmie o non sarai stato abbastanza agile e dunque perito per tua inettitudine.

3 commenti:

  1. Altro che sbigottimento, che incredulità. Ecco spiegata la genesi dell'abominio mentale del mostro di Oslo. E' così, con questi deliri, che si comincia. Sicuro.

    RispondiElimina
  2. in pratica ha detto "non sono io che sono razzista sei tu che sei negro"

    RispondiElimina
  3. Credevo che ormai Feltri e simili non mi avrebbero più stupito.
    Invece c'è riuscito eccome. Uno schifo inaudito.

    RispondiElimina