domenica 26 giugno 2011

Ogni tanto le persone vanno fuori di testa. Sì, non capita solo a me.

A volte le persone ti stupiscono, a volte ti inteneriscono, altre ti affascinano, generalmente non capiscono un cazzo.

Ultimamente una full immersion di realtà mi sta facendo passare la voglia di rimanere fuori dal pc.

Intendiamoci: io adoro le persone.
Mi innamoro ogni cinque minuti di qualcuno, uomo, donna, genere indefinito.
Capita di trovare in ognuno aspetti curiosi, stimolanti, interessanti, parte l'infatuazione e per un po' tendo a pendere completamente dalle labbra del soggetto in questione.

Il trucco per far funzionare questo meccanismo del tutto malato è evitare di frequentare troppo chi esercita su di te qualunque tipo di magia.
Perché dopo un po' le persone, inevitabilmente, mostrano i propri difetti e i miei riflessi non sono abbastanza rapidi per afferrare al volo la considerazione che nutro per loro nel momento in cui prende a cadere da quell'altissimo scaffale nel quale l'ho riposta.

Con le amicizie storiche ovviamente non è possibile utilizzare questa semplice precauzione.

Ho odiato più di chiunque altro le mie amiche, le ho detestate, ho pianto di rabbia senza mai confessarlo a causa loro, mi ci sono annoiata, ne ho pensato le peggio cose, me ne sono sentita dire di tutti i colori, ho desiderato non vederle mai più, le ho biasimate, criticate, derise.
Ma mi ci sono anche divertita, ho preso e dato una o più mani, ascoltato consigli per poi fare di testa mia, le ho ammorbate con problemi inutili e tutto questo fino ad oggi ha superato qualunque altro aspetto negativo delle relazioni in questione.
Ci sono cresciuta insomma.

Ma succede, in alcuni casi, come a loro accadrà nei miei confronti, che sorga il desiderio di prenderle per le spalle, sbatterle al muro e schiaffeggiarle fino a che non viene orario aperitivo.

Situazione:
Lalù si sposa, lei e il vetusto moroso (definizione per la quale litigammo dopo la pubblicazione di un post e motivo per cui la riscrivo: o non mi legge da tempo, come sostiene, o mi legge e s'incazza ma a quel punto il post sortirà l'effetto voluto) hanno comprato casa, la stanno arredando, e Vetusto Moroso nonché futuro marito ha impegnato numerosissime pause pranzo per scartavetrare e tingere di bianco le travi del sottotetto dove c'è la camera da letto.

Leli va a convivere con Moroso Storico, con il quale condivide una simbiosi parassitica di ossigeno ed opinioni.
Il rapporto che tutti sognano, quello di Marshall e Lily, quello di Turk e Carla, quello di un sacco di telefilm superfighi insomma.
Anche loro hanno il sottotetto abitabile.

Problema:
Anche Leli e Moroso Storico hanno pensato di fare le travi bianche.

Che poi il problema non sussisterebbe, non fosse che a Lalù un po' ha infastidito 'sta cosa, ne ha parlato con Mela, amica storica di tutti, la quale da adolescente provava un odio vivissimo nei confronti di qualunque amica comprasse abiti uguali ai suoi.
Anche se li comprava per prima.
Comunque Mela, memora dei suoi vecchi complessi ha suggerito a Lalù di parlarne con Leli.
Lalù lo ha fatto e Leli si è incazzata a morte.

Mi state ancora seguendo?
No perché io ho consumato mezzo pacchetto a forza di pause nello scrivere questo post.
Di tabacco sfuso.

Infatti ora non ho più tempo e vado a lavorare, poi finisco.

3 commenti:

  1. Poi finisci? Non è già abbastanza malata così com'è la questione?

    RispondiElimina
  2. Ahhaahahah... la mia migliore amica, a cui ho fatto da testimone, a tre mesi dal matrimonio ha sbroccato di brutto a casa mia, col futuro marito, per questioni futili... quando ha iniziato a urlare come un'ossessa le ho mollato una sberla di quelle da ricordare.
    Poi sono stata malissimo per dieci giorni. Tre mesi dopo eravamo davanti a quel benedetto altare elegantissimi, emozionati e felici... morale della favola: una sberla a un'amica al momento giusto male non fa.
    (ma che non si ripeta un'altra volta nella vita e che nessuno mi chieda più di fare da testimone... se sono sopravvissuta a questo matrimonio posso sopravvivere a tutto)

    RispondiElimina
  3. ma quanti anni hanno ste amiche? 12? che ridicolaggini...

    RispondiElimina