venerdì 10 giugno 2011

Non sono fatti vostri, ma non mi restano alternative

D'accordo, è colpa mia.
Non è vero e lo sai, ma sono disposta a dirlo e crederci.
Sono stata sciocca e infame e odiosa, non dovevo comportarmi così.
Dovevo insistere e indovinare che quello che volevi non era quello che mi hai detto.
Che lo sapevo già ma era più comodo immaginarti ragionevole.
Dovevo accorgermi che sei peggio di me in 'ste cose.
Che sapevo anche questo ma ho fatto finta di no e che tu fossi come mi piaceva pensare.


Mi perdoni?

Perché se no resta solo l'alternativa.
Buttiamo via tutto?
Ok.

Allora via le nottate per strada che eravamo così soli che le si poteva invadere, quelle nostre tre città.
Via la corsa sotto lo squasso d'acqua incredibile, che era un sacco freddo e abbiamo diviso l'impermeabile più piccolo del mondo.

Via la tua mania di spegnere a metà le sigarette.
Le mie.
"Così fumi di meno"
"Veramente no, ma come ti pare".

Via il sentirsi quando tu avevi tempo
Rivedersi in agosto
Fare mattina su un marciapiede a parlare di niente

Contare i gelsomini di una siepe enorme
I vorrei ma non posso

Abbiamo fatto tante cose insieme, in così poco tempo.
"Prendiamo un treno a caso?"
"Ok"

E adesso via il "Lasciamo che resti una cosa nostra".
Non ho detto una parola.
Né scritto un post.
Mai fiatato.

E adesso chissenefrega, perché o sarà l'unico modo che ho per chiederti di accendere quel telefono o l'ultima cosa che avrai da rinfacciarmi.
Come ti pare.

Anzi, te lo dico io cosa puoi fare.
Ripensa a febbraio.
Ripensaci bene.
E poi fammi sapere che pretendevi da me.

O anche no, non importa più.

8 commenti:

  1. D: Adoro quando parli del TuttoNiente in modo così profondo. Mai pensato di fare la scrittrice?

    The GrandFather

    RispondiElimina
  2. Probabilmente non cambia 'na mazza dagli altri post simili per chi legge qui, mi urta però postare 'sta roba perché avrei evitato volentieri.
    Il blocco di ogni altra via di comunicazione però non mi ha lasciato scelta.
    Ma pensa te la gente.

    RispondiElimina
  3. bene, ho letto con molto disinteresse.

    RispondiElimina
  4. Ma poi lo Zio Francesco gli ha fatto il caricone?

    RispondiElimina
  5. =)
    Non è mica lui vè Mesic.
    Ma non so bene perché, se non sono matti non mi c'infogno.

    RispondiElimina
  6. essere nudi a volte è bellissimo, specie per chi ti guarda.

    RispondiElimina
  7. "se non sono matti non mi c'infogno"...
    Ah, meglio tacere...

    RispondiElimina