martedì 12 aprile 2011

Cose che non capisco.

Se c'è una cosa che capisco meno dell'amicizia con i propri ex, c'è l'amicizia con gli attuali partner dei propri ex.

D'accordo: accade che magari nello stesso giro di amicizie la gente si accoppi e scoppi, e quello è un discorso.

V. Che mi dice "Sai che domani vado a pranzo a casa di S, dove sta anche A ora?" è un altro.

- Ma scusa, S della quale eri gelosa a morte?
- Beh sì
- A il tuo ex con il quale ti sei lasciata tre mesi fa dopo nove anni di simbiosi a seguito di un ridicolo tentativo di coppia aperta?
- Sì sì!
- Ma proprio la S che tu dicevi lo insidiava fin da quando entraste nella cerchia degli psicovegani peace&love e che lui è corso a trombarsi la sera stessa in cui tu hai acconsentito ad aprire la vostra coppia ad altri rapporti anonimi ed occasionali mentre forse lui aveva erroneamente dedotto che d'improvviso fosse consentita la bigamia?
- Esatto
- Beh buon appetito.

Sul serio, ma che si diranno mai?

- Sai V, io e A quest'estate scendiamo al sud per un raduno-colletta a favore dei cani ciechi dall'occhio sinistro dal 2 al 12 agosto!
- Ma dai S, che bello!
Pensa che io e A nello stesso periodo dello scorso anno percorrevamo la Salerno-Reggio Calabria per partecipare ad un contest contro la vivisezione.
- Noi dormiremo in un prato bellissimo
- Io glielo succhiavo incurante del casello con tanto di operatore
- Io pratico sesso tantrico
- Io guidavo.

Ma immaginate il livello di astio che può raggiungere la situazione?

- Ehi bella, mi passi il cavolo nero?

- Certo
- Ecco
...
- Scusa sai, l'abitudine
- Ah figurati, sai solo che ora chiama così solo me
- Eh, dev'essere proprio innamorato
- Credo di sì, la cosa ti turba?
- No figurati, mi consola pensare che per il resto del mondo rimani un cesso.

Io 'ste cose non le capisco.
Se devo rovinarmi un pasto preferisco che a farlo sia un'intossicazione alimentare, non il rodimento di fegato.

O forse sono solo prevenuta e tutto si supera.

Adesso vado dalla morosa del mio ex, le do una solare pacchetta sulla spalla e le dico "Ehi ti ricordi di quando quell'idiota di M ci faceva uscire sceme e io incazzata a morte ti scrivevo insolenze?
Dai, prendiamo un caffè".

Poi vi so dire.

4 commenti:

  1. questa cosa non l'ho mai capita nemmeno io.
    amica M che è stata talmente male per A e ora va d'amore e d'accordo con l'attuale fidanzata V. cioè, come fa? credo mi verrebbe un'ulcera perforante nel giro mezzo secondo.

    RispondiElimina
  2. Ciccio all'inizio sosteneva che io e la sua ex saremmo state amicissime. Fortunatamente ha cambiato idea prima di presentarci, perché gli avrei fatto un occhio nero ben prima dell'antipasto.

    Poi va beh, io non riesco a rimanere amica nemmeno di donne con cui ho condiviso letti singoli e vasche da bagno, ma quello è perché sono intollerante.

    RispondiElimina
  3. io ho un amico che finge di essere amico del nuovo ragazzo della sua ex per far capire alla sua ex che siccome lei è la sua ex e a lui non fa più né caldo né freddo può essere tranquillamente amico del nuovo ragazzo della sua ex senza esserne geloso per mandare il subdolo messaggio alla sua ex "non mi frega più niente di te brutta troia" ma non è vero.
    è geloso.
    si sono io, e lei è una troia

    RispondiElimina
  4. Ti dirò, questo argomento per me è quantomai attuale. Si può andare d'accordo con gli ex, quando non te ne frega più. Però c'è sempre il rischio che qualcuno stia facendo come AndreaCognome. Non saprei, dovrei indire un plebiscito popolare...

    RispondiElimina