giovedì 3 marzo 2011

Ahia

Sono ubriaca e sveglia dalle otto di mattina e sembrano già le sei del pomeriggio.
Mi sono fatta male da sola.
Ho bevuto troppo.
Ho mangiato finocchio e maionese e fatto una tessera arci, incrociato il tipo che mi cambia il piercing, dimenticato buona parte dell'accaduto ancora prima di averlo messo nei ricordi, preso in giro alcune persone, lasciato che loro prendessero in giro me, fatto il giro dei bar.
Si è bevuta birra e parlato di una storiella idiota che uno psicologo chiaramente pessimo e ovviamente statunitense ha inventato e si sono bevuti soprattutto negroni e chiarificato che i fisici hanno più in comune con gli ingegneri di quanto non pensino e ok, bella serata, niente da dire, sul serio.

Però nessuno - e dico nessuno - (nessuno) che mi ricordi al momento giusto, per tempo, la cosa più importante:
i postumi.
E la seconda: le caviglie.

8 commenti:

  1. prendi chiara d'uovo cruda e sale.
    fa schifo lo so ma poi passa tutto in fretta.

    Zio

    RispondiElimina
  2. Dai, il trucco lo sanno tutti: ricominciare a bere per combattere i postumi.
    É così che sono diventato alcolista.
    Entraci anche tu, è bello!

    RispondiElimina
  3. Dai dai, che da ubriaca sei gentile! ^_^

    RispondiElimina
  4. Perché i fisici sono i peggiori?

    RispondiElimina
  5. beh, almeno qualcuno (anche te stessa, e non è poco!) ti ha ricordato la strada di casa.. ;) oh come mi manca una bella sbronza!

    RispondiElimina
  6. ohilà!!!!sei viva? non sarai mica morta soffocata dal vomito!

    RispondiElimina
  7. hahaha, l'ultimo commento è quel che stavo pensando io in modo un po' più carino e meno trash ;)

    RispondiElimina
  8. Una serata in compagnia di psicologi, fisici e psicologi? Mancava solo un para-medico per fare il circo(lo) degli intellettuali da strapazzo. Ah, ma c'era e beveva per dimenticare...

    Puzza87

    RispondiElimina