mercoledì 19 gennaio 2011

Altro che Fiat

Aborro il sistema democratico, non capisco perché si dovrebbe affidare alla notoriamente inetta maggioranza il potere decisionale, ma voi - per quanto la vostra frequentazione di questo blog potrebbe potrebbe peggiorarvi il curriculum - siete un'aristocrazia che va ascoltata.

Scusate, è che stanotte ho sognato le agorà ateniesi che mi facevano studiare a scuola, presi sette e mezzo nell'interrogazione ma la storia l'ho sempre digerita a fatica e il mio subconscio a oggi ancora la rigurgita.


Dunque ha vinto il no gente.
Nessun coming out.

Se voglio dire a qualcuno del mio blog lo dico, se no no.
Ed è meglio che manco lo dica perché c'harraggione Giuggiola: che poi la gente scassa magari, si spara viaggi, si riconosce in pezzi non troppo lusinghieri etc.

Bravi ragazzi, mi siete piaciuti.

Altra comunicazione di servizio: come si può vedere (ma non troppo che le cose invadenti in casa mia non le voglio) ho messo gli adsense.
Il motivo principale non sono gli 80 centesimi semestrali che potrei racimolare da 'sti banner, ma mi faceva ridere come in siti nei quali giro, google abbinasse secondo una logica evidentemente perversa gli annunci al blog.
Insomma, sono curiosa di vedere che mi si abbina.
Eppoi faffigo.
E poi posso cambiare il colore dei banner come voglio e cose così, insomma non c'avevo 'na cippa da fare ieri sera.
Poi se mi scasso li tolgo.

Tra l'altro l'annuncio che campeggia più spesso qui in alto a destra riguarda il dimagrire senza diete.
Ragà, non me la prenderò, ma vorrei sapere una cosa.
Chi ha detto a Google che sono chiatta?

E adesso non ho tempo di buttar giù altre menate perché devo scrivere una cosa seria per persone con le quali non mi sono comportata al meglio e potevo risparmiarmelo.
Forse perderò alcuni contatti che potevano o stavano diventando amici, persone che ho conosciuto dal vivo e che mi piacciono, probabilmente prenderò meritate insolenze, ma di questo m'interessa il giusto.

Quello che m'interessa lo dirò a loro.

E poi per fortuna tornerò a respirare un po' di realtà che a volte, a stare qui dentro come sto io, manca.
Più tardi, rileggerò un vecchio pezzo scritto in un giorno molto bello, dove ci sono io come mi piace pensarmi.
Molto più di come so di dovermi pensare oggi, che devo ammettere di essere stata stronza, se dovete leggere qualcosa di mio, preferirei fosse questo.



10 commenti:

  1. pensa che io ti ho conosciuta proprio con quel post lì.. ;-)

    RispondiElimina
  2. a me è piaciuto tanto "Sono arrabbiata"
    è che scrivi troppo e non ti sto dietro coi post!

    RispondiElimina
  3. Per quanto riguarda gli annunci di google, io ho un minuscolo bannerino per il quale non prendo un euro all' anno e che 9 volte su 10 pubblicizza: "SEI DEL PDL?"
    masochismo a pallettoni.

    RispondiElimina
  4. Ti comunico che ogni volta che vengo qui il bannerino mi offre diete miracolose. E una volta anche mi ha offerto un articolo sulla donna più sexy over 50. Potrei offendermi.

    RispondiElimina
  5. Lo sai che quel post è stato uno dei primi che ho letto anch'io??? Tu che pedali sulla bici con i capelli bagnati e la gonna che svolazza e la scollatura che si apre... beh, è un'immagine che mi è rimasta impressa (non per la scollatura...)
    ^_^

    PS: il banner adesso dice "Donne più sexy del 2010" mica male, no?

    RispondiElimina
  6. I banner che compaiono da me sono in tedesco (lavorando per un'azienda tedesca il web passa da lì) e vanno dalla vendita di domini (14,28 'oiro') ai sexyshop (9.90 oiro per un anal Pflaume Schmierstoff )per finire ai siti di scommesse (credo).
    Flèp66

    RispondiElimina
  7. i banner di google adsense no, dai, per favore.

    RispondiElimina
  8. Tra i banner di google qui sul tuo blog ho appena letto "Carfagna da miss a ministro. Scopri le foto che hanno ecc.. www.GQitalia.it".
    Cazzo se hanno guadagnato punti quelli di GQ!

    RispondiElimina
  9. ahahah il banner del post che hai linkato recitava: "stop all'alito pesante". Non si sa quanto sto ridendo.

    stelmaria

    RispondiElimina