martedì 9 novembre 2010

Chi è contrario alle Adozioni Gay?

Francamente mi rimarrà per sempre oscuro il motivo per cui le persone quando non conoscono qualcosa riguardo alla propria salute si rivolgano ai medici - o ai santoni -, riguardo alla propria automobile si rivolgano ad un meccanico, riguardo al tempo di cottura della pasta si rivolgano alla confezione delle mezze penne mentre quando si tratta di questioni psicologiche, pedagogiche e affettive si sentano in diritto di mettersi in cattedra.

"Perché sono cose che abbiamo esperito e le sappiamo"

Abbiamo anche - quasi - tutti un intestino ed un colon, ma non per questo siamo tutti gastroenterologi, brutta manica di teste di cazzo.

Mi rivolgo a chi è pedissequamente contrario alle adozioni da parte dei gay: non capite un cazzo, siete una manica di ignoranti decerebrati che consumano ossigeno inutilmente e spero perdiate in fretta la possibilità di esprimere la vostra opinione idiota.

Avete presente quella massima che recita grossomodo: "Non condivido quello che dici ma difenderò fino alla fine il tuo diritto a dirlo"?
Cazzate.

Chi dice stupidaggini non deve essere ascoltato.
E non stupidaggini rispetto a quanto personalmente penso in merito, in merito a quanto pensano specialisti che da tipo decenni indagano queste tematiche.

Sul serio perché avete visto un bambino nella vostra vita pensate di saperne a sufficienza per decidere cosa sia meglio per lui?

Perché vorrei ricordare che l'adozione è un diritto del minore.
Non della coppia che adotta.
Tantomeno deve rendere conto al senso estetico - perché di questo si tratta - di un'opinione pubblica semi analfabeta.

Lo dico perché, principalmente in Olanda ma non solo, sono stati osservati una serie di minori adottati da coppie omosessuali sul lungo periodo e sono rientrati perfettamente nella media rispetto agli altri bambini per ogni parametro misurabile.

Oltretutto, sono risultati un filo sopra alla media per capacità sociali e una serie di caratteristiche direttamente dipendenti dal fatto che, essendo frutto comunque di selezione accurata e ovviamente percependo la pressione dell'essere sotto controllo in quanto prime famiglie omo a poter adottare, i minori sono stati curati dai genitori adottivi con particolare attenzione.

Come spesso succede per le canoniche adozioni etero, insomma.

Ma ok, continuate a condannare un alto numero di minori alla vita in orfanotrofio - chiamateli come vi pare: collegi, ricoveri, case d'assistenza. ma questo sono - solo perché pur non sapendo una sega sull'argomento la trovano una cosa "Che non si fa, che non va bene" etc.

"I bambini hanno bisogno di un padre e di una madre".
Cazzate.
Immani.
Un bambino ha bisogno di essere accudito, di crescere in un ambiente confortevole e rispettoso dei suoi bisogni che lo faccia sentire protetto e importante.

Un bambino non nasce con connaturata l'esigenza di una famiglia del Mulino Bianco, non ha bisogno dell'ammiccante modella che al mattino gli prepara la colazione e del cornuto manager esecutivo con la valigetta che esce di casa canticchiando con un croissant a lunga conservazione infilato giù per gola.

Un bambino ha bisogno di qualcuno che controlli i suoi compiti, che lo rassicuri quando un incubo lo tiene sveglio la notte, una persona che lo abbracci quando cade e si fa male e che lo sgridi quando rompe l'anima inutilmente.

Indipendentemente dal sesso.
Senza dover giustificare i propri gusti sessuali, cosa che per altro spero non abbiano mai fatto con voi i vostri genitori.

Ai bambini le differenze tra maggioranza e minoranza della popolazione non interessano.
Gliele inculchiamo noi.

E sarebbe meglio, visto come girano le cose al momento, inculcare altre cose come i congiuntivi ed il rispetto per il resto del mondo, checcazzo.

Non stronzate infondate.
Ma evidentemente ognuno insegna quello che sa.

---------------------------------------------------------------------------------------
Chiunque abbia da rompere il cazzo o voglia fonti o abbia domande, su FB trovate il gruppo "Le dieci Ragioni per dire no al matrimonio gay".
Cercate nei link e informatevi.

19 commenti:

  1. un po' pesantuccio  .  però .  Perchè  chi dice  cazzate , magari le dice  perchè si lascia  abbindolare  da deficenti , bigotti , retrogtradi e benpensanti   come quelli che noi due contestiamo . Ma se  istruiti  , ascoltati  , spesso     pèosso capire  e oro cazzate   e capire  che tale  assurdità da loor  seguita  è una  cagata pazzesca  ed  immonda  alle soglie del  ventunesimo secolo .
    l'ho condiviso su mio fb .

    RispondiElimina
  2. utente anonimo9 novembre 2010 15:24

    questo post me lo ricorderò per un bel pezzo. La penso così anch'io, lo pensavo prima e lo penso adesso, con un marmocchio di due anni che ora sta correndo in mutandine per tutta casa.
    Alza cazzata, se mi permetti, l'ultima dichiarazione di quella là, secondo la quale "tutte le mamme vogliono figli eterosessuali".
    Ma come si permette di parlare a nome di tutte le donne con figli?!! Ma che ne sa lei?! Una donna vuole che il proprio figlio/a abbia una vita felice, perchè no anche sotto le lenzuola. Se poi a renderlo felice è uno del sesso opposto o del proprio, ma che mi frega! Rendi felice mio figlio e ti vorrò bene, punto.
    Ecco, detto tutto. o almeno quello più urgente.

    RispondiElimina
  3. Un giorno  questa possibilità sarà proposta anche in Italia.

    Quel giorno presidente del consiglio sarà Piersilvio Berlusconi che commenterà : "meglio un padre ladro che un padre frocio"

    RispondiElimina
  4. utente anonimo9 novembre 2010 18:34

    vabbè sia a post 2 che 6 continua a scrivermi "utente anonimo".
    Sono roberta

    RispondiElimina
  5. utente anonimo9 novembre 2010 18:41

    Brava... incazzata come una pantera!
    E' così che ti vogliamo.

    RispondiElimina
  6. Volevo dire che laddove non arrivano il buonsenso e l'esempio, sì, un po' di psicologia e/o pedagogia non guasterebbero...

    RispondiElimina
  7. ti lascio un commento farcito di analisi spicciolissima e buonismo più che patetico: lo sai che hai l'avatar più brutto che ho visto su splinder finora?

    RispondiElimina
  8. e cmq sono d'accordo con quello che scrivi, bel post

    RispondiElimina
  9. Se non fosse cosi' lungo mi tatuerei questo post sulla schiena.

    Su "opinione pubblica semi analfabeta" ho pianto.
    Mi sono inginocchiata a terra e ho pianto di gioia perché mi sono sentita per un attimo meno sola.
    E alla fine del post, mi sono rialzata, ho asciugato le lacrime, ho fatto una standing ovation da sola e ho cominciato ad applaudire.

    E comunque, io già sto tentennando col senior, ma se un giorno Piersilvio diventa presidente del consiglio, emigro in Olanda veramente.

    RispondiElimina
  10. Nel merito condivido tutto. Nel metodo meno. Cotanta aggressività si addice alle madonne, ai papi e ai padre pii che infatti fanno del "terrore" il loro terreno di coltura.

    RispondiElimina
  11. padre pio fa del terrore il suo terreno di coltura?! veramente?mia mamma non mi ha mai detto "se non fai la brava ti mando padre pio"

    per il resto...ti lovvo sempre più...(e inizio a stimare profondamente aureliano ;-)  )

    elisewin

    RispondiElimina
  12. Terrore di finire all'Inferno o di non arrivare al Paradiso a fronte di un'erezione non autopunita con veemenza.
    Voglio dire, il Forgione menò una sua compagna di scuola (credo) adducendone poteri maligni (che appunto sarà stata l'induzione satanica di calore genitale).
    Se la tua mamma non ti minacciava spaurando Appadreppio era per sua indole, bontà sua.

    F66

    RispondiElimina
  13. F66... cazzo sull'ultima frase del tuo secondo commento ho pianto dal ridere!

    EHm, si', piango spesso.

    RispondiElimina
  14. io non adotterei mai un bambino gay. brutta razza...

    RispondiElimina
  15. non condivido la tua opinione ma sono pronto a dare la vita perché tu possa esprimere quella sontuosa cazzata che chiami opinioni. io la sapevo così.
    sottoscrivo.

    RispondiElimina
  16. Un po' aggressivo, ma mi vedi d'accordo su tutta la linea.

    Marco Lamperti

    RispondiElimina
  17. l'utOnto anonimo dell'11 novembre delle ore 16.20
    non è stato in grado di analizzare il testo e quindi non ha capito 'na mazza.

    RispondiElimina
  18. il tonto mi sa che sei tu che non capisci il geniale svilimento sicuramente voluto.

    Fumetto

    RispondiElimina
  19. @fumetto

    buahhauhahau certo.

    RispondiElimina