lunedì 5 luglio 2010

Random di fine tazza.

Questa mattina il caffé non andava giù, il cappuccino neppure e il risultato è stato un dirimpettaio sconvolto dalla vista di una pallidona in mutande un po' scottata sulla schiena che saltellava per casa cantando - ad un volume effettivamente importante -  Strangers in the night.

Ho un rapporto controverso con il vicinato.

Soprattutto perché da un paio d'anni, in estate ma anche nei rari e fantascientifici spazi ancora occupati dalle tiepide e fantomatiche mezze stagioni, vengo sovente svegliata in modo orribile dai gemiti di una tizia che fa sesso con il suo uomo.
O con la sua donna.
Non so, con qualcuno.
Suppongo.

Si sente sempre e solo lei e si sente molto bene: impressionante stereofonia quella del parcheggio.
Pare di avere un home theatre appena oltre gli scuri.
Spostasse il letto sotto alla finestra ne otterremmo un fichissimo cinema all'aperto.

Mi sono un po' rotta le palle: non è che dormire mi sia sempre facile e che mi venga tolto il sonno per ascoltare un paio di orgasmi senza avere, per una serie di contingenze, diritto di replica a tratti urta.

Ne parlavo tempo fa con un ex scopamico che, di fronte al mio lieve disappunto, ha commentato:

- Perché pensi che io e te non abbiamo mai svegliato nessuno?
- Caro, fa mente locale: non sono io quella che strilla, io sono quella con la faccia sbattuta sul cuscino
- Ah è vero, quella che strilla è C.

Prendere colpe altrui poi no.

Questo tizio è un genio comunque: siamo stati via insieme per qualche giorno e una notte abbiamo invaso la piscina dell'agriturismo per far zozzerie e tra una cosa e l'altra, sornionamente appoggiato di schiena al bordo della vasca, mi chiede
- Come te la cavi con l'apnea?

Sono quasi annegata.

Dal ridere.
Se avessi saputo di dover partecipare ad un remake di Giochi Senza Frontiere avrei messo il costume olimpionico.
Avrei messo il costume, ecco.

Comunque stamattina, ho deciso, sono state le prove generali.
Stanotte, alle due, al primo gemito che sentirò riecheggiare nel quadrilatero del parcheggio interno, risponderò al fuoco nemico.

Che Frank sia con me.



18 commenti:


  1. SARà CHE TUTTO IL MONDO è PAESE (SACROSANTA VERITA'), MA ANCH'IO HO CONDOMINI SESSODIPENDENTI! NIENTE URLI O ORGASMI RUMOROSI, MA IL CIGOLIO DEL LETTO LA DICE LUNGA... DEVO ANCORA CAPIRE CHI è LO STALLONE DELLA SITUAZIONE!
    SU PER GIù AVRANNO POCHI ANNI PIù DI ME MA SE CI SI INCONTRA PER LE SCALE MI DANNO DEL "LEI"... MA COME?? ORMAI SIAMO TALMENTE TANTO INTIMI :)

    RispondiElimina

  2. "come te la cavi con l'apnea?"

    Nella sua idiozia, è geniale.

    RispondiElimina
  3. concordo. l'apnea è geniale.

    RispondiElimina
  4. in un lunedì del cavolo, iniziato male e che sta finendo peggio, solo il tuo post è riuscito a strapparmi un sorriso... grazie per questo....  Per quanto riguarda Harry Potter, anch'io lo adoro, e ti consiglio vivamente anche i libri della Meyer, non si sa mai che possano prenderti quanto quelli della Rowling. Ciaooo

    RispondiElimina

  5. mi chiedo perchè non scopino l'inverno. perchè non scopano l'inverno?

    RispondiElimina
  6. Aahhaahaah... sto ancora ridendo... però condivido il disappunto del risveglio forzato... io farei fuori quelli del piano di sopra per gli effetti dell'accoppiamento, non per l'accoppiamento in quanto tale...

    RispondiElimina

  7. sono della tua stessa idea.
    il nemico si batte con la sua stessa arma, ma potenziata.

    ...a costo di fingere.

    RispondiElimina

  8. Poi, a suon di gemiti o tramite lettere sparse dentro ad un post, dovrai farci sapere com' è andata la battaglia...

    RispondiElimina

  9. potresti riprovare ed allenarti...magari ti candidi per la prossima sessione d'apnea e vncii il record:-)

    RispondiElimina
  10. L'unico difetto dell'apnea in questo caso è che non fa rumore (non abbastanza ahimè)
    A parte questo, l'apnea è perfetta... un tot di apnea al giorno leva il medico di torno, l'apnea è buona e fa bene, fa dimagrire, mantiene la pelle tonica e giovane, cura la pressione alta, bassa e pure quella giusta! Donne, E' arrivato l'arrotino!!

    RispondiElimina
  11. << [...] tempo fa con un'ex scopamico che [...] >>

    Viri cà sbagghiàsti à scrìviri... mintìsti n'apòshrufu unni nun c'ia.
    Salutamu.

    Ziu Micheli

    RispondiElimina
  12. Io non ho di questi problemi avendo vicini piuttosto anziani. Sono più che altro le sirene delle ambulanze a darmi fastidio.

    RispondiElimina
  13. Concordo con il primo commento. Se non ci riesci, prova con le vuvuzela ;)

    RispondiElimina
  14. utente anonimo6 luglio 2010 19:58

    PS. Il commento sopra è mio (CogitoergoVomito)

    RispondiElimina

  15. ma io sono curiosissima di sapere come è andata....

    che hai fatto? hai suggerito una bella apnea pure a lei?

    RispondiElimina